Vegea, il tessuto che viene dal vino

  13 Agosto 2019  >   Curiosità · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

Nasce in Trentino e ha conquistato anche Bentley

Moda e vino: due eccellenze italiane, riconosciute nel mondo come icone di qualità e stile, unite in un prodotto ecologico, resistente, ideato e fatto in Italia, che promette una rivoluzione green e cruelty-free nel mondo della pelletteria. Si chiama Vegea, è frutto di un lavoro di ricerca e marketing di una startup italiana e combina la capacità di ottimizzare gli scarti dalla produzione vinicola con quella di creare manufatti di alta qualità proprio del Made in italy più apprezzato. 

Vegea è, infatti, un tessuto tecnico a base vegetale, ricavato dal trattamento delle fibre e degli oli della vinaccia, derivato naturale della produzione del vino. Si tratta di bucce, semi e raspi dell’uva, scarti della lavorazione vinicola. La sua produzione è interamente sostenibile. non utilizza petrolio, né sostanze inquinanti; tanto meno consuma acqua e impiega derivati animali – il che lo rende anche vegan-friendly.

Al di là degli aspetti tecnici, quello che di Vegea colpisce sono la qualità, la resistenza e, soprattutto, il suo aspetto, in tutto e per tutto simile a quello dei pellami di derivazione animale. Una caratteristica che ha attirato l’attenzione di stilisti e designer, da Tiziano Guardini – famoso nel settore proprio per la particolare abilità nello sfruttare i tessuti ecologici di nuova generazione (uno degli abiti della collezione realizzata con Vegea è stato anche esposto al V&A Museum di Londra) – al team Bentley, che ha utilizzato Vegea per realizzare gli interni delle sue auto, in risposta alla crescente domanda di sostenibilità dei suoi clienti, che apprezzano lo sforzo complessivo del brand nei confronti di un minor impatto ambientale.

Tiziiano Guardini & Vegea, V&A Museum

Attualmente, ogni anno 13 milioni di tonnellate di vinaccia sono gettati via rischiando, attraverso il terreno, di raggiungere le falde acquifere. Vegea recupera questi scarti e li restituisce a nuova vita, e che vita! Adrian Hallmark, Presidente e CEO di Bentley, ha dichiarato: “Oggi dimostriamo la nostra visione di futuro per il brand:: la Bentley EXP 100 GT è un Grand Tourer contemporaneo, progettato per dimostrare che il futuro della luxury mobility è sempre forte e fonte di ispirazione, come negl ultimi 100 anni”. Graie a progetti come Vegea e a collaborazioni di questa portata, sostenibilità e lusso parlano una lingua comune.

Gianpiero Tessitore, founder di Vegea, ha dichiarato: “Siamo profondamente onorati che Bentley abbia scelto Vegea per creare questo prodotto straordinario. La Bentley EXP 100 GT è un’esperienza bellissima, coinvolgente e sostenibile, che ci rende orgogliosi”.
 

Vegea è un prodotto e un progetto tutto italiano; l’azienda ha sede presso il polo “Progetto Manifattura” di Rovereto e da lì sta rapidamente conquistando interessantissime collaborazioni. 

Avere a cuore uno stile di vita sostenibile è un’esigenza sentita da un numero sempre crescente di persone; Vegea risponde alle loro molte domande, con lo stile che da sempre distingue la creatività e l’imprenditorialità italiane.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________

Moltissime le eccellenze italiane della sostenibilità attese a Maker Faire Rome – the European Edition 2019, dal 18 al 20 ottobre alla Fiera di Roma. 
Acquista ora il tuo biglietto: fino al 1 settembre, con la promo #EarlyBird, lo pagherai solo € 5,00 invece di 12,00.