VAIA: la tempesta devastante diventa opportunità di rinascita

  8 Novembre 2019  >   Flash · Protagonisti · Ultime notizie

la Tempesta che NEL 2018 abbatte’ milioni di alberi diventa un progetto di design

 

’Il legno degli alberi abbattuti da un fenomeno mai verificatosi prima, e’ oggi il bellissimo progetto di un’azienda trentina che lo trasforma in  casse acustiche.

Grazie alla maestria di falegnami locali, nasce l’iniziativa di rinascita e di speranza che prende il nome dalla tempesta – Vaia, appunto – che nell’ottobre 2018 ha spazzato via circa 43.000 ettari di foresta. Il legno di abeti e larici abbattuti è stato riutilizzato per la creazione di casse acustiche da cui poter ascoltare musica dal proprio smartphone preferito.

 

Foto: Vaia/Facebook

Secondo le stime, circa 8,5 milioni di metri cubi di legname sono stati abbattuti nella regione italiana nell’ottobre 2018 e Federico Stefani, il fondatore di Vaia, ha subito pensato a come rimboccarsi le maniche e riutilizzare il legno vittima della tempesta creando un oggetto che è riuscito a coniugare l’artigianalità locale dei falegnami e le nuove tendenze dell’ascolto musicale dei più giovani e non solo.

Foto: Vaia/Facebook

Grazie all’aiuto dei giovani colleghi Paolo e Giuseppe, Federico è riuscito a portare alla luce la prima cassa acustica Vaia, che prende lo stesso nome della tempesta che proprio quel prezioso legno di abeti e larici aveva provato a spazzare via. 

 

Foto: Vaia/Facebook

La cassa Vaia è solo il primo prodotto della startup inizializzata da Federico Stefani, che si prefigge di portare ancora avanti la straordinaria artigianalità della regione italiana anche in occasione delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina 2026 affinché quello straordinario patrimonio di abeti, pini e larici venga preservato.

Non pensate anche voi che sia un regalo perfetto per il prossimo Natale?