Un casco antinfortunistico intelligente contro gli infortuni sul lavoro

  9 Settembre 2019  >   Accadeva a MFR · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

La tempestività di intervento è un aspetto fondamentale della sicurezza sul lavoro: questo casco è in grado di rilevare le anomalie e lanciare un allarme immediato.

 

 

Quello degli infortuni sul lavoro è un problema che ancora oggi affligge, a livelli diversi, molti Paesi del mondo. Le norme di sicurezza e i dispositivi di protezione individuale (DPI) hanno subito molti miglioramenti, ma con l’aiuto della tecnologia si può fare ancora di più.

Ne sono convinti anche Oscar di Manno e Peppe Mathew, due ragazzi dell’ITT Pacinotti di Fondi (Latina) che hanno deciso di rispolverare e perfezionare un vecchio progetto nato nello stesso istituto nel 2018: il Casco Smart IoT antinfortunistico, pensato per migliorare gli standard di sicurezza dei lavoratori edili, ma anche per proteggere motociclisti o bambini.

 

Lavoratore in un cantiere edile (foto: Pexels)

 

Analizzando i dati annuali riguardanti gli incidenti sul lavoro, in particolare ai danni dei lavoratori edili, i creatori di questo casco hanno compreso l’importanza della tempestività. Immaginiamo ad esempio un operaio che subisca un infortunio in un angolo remoto di un cantiere edile e non riesca a dare l’allarme: potrebbe rimanere in quella condizione per diverse ore! E se a quel lasso di tempo aggiungiamo quello necessario per l’arrivo dei soccorsi, possiamo comprendere il rischio a cui è esposto. Il Casco Smart IoT si pone proprio l’obiettivo di segnalare con immediatezza un’anomalia nello svolgimento del lavoro.

 

Il Casco Smart IoT

 

L’accelerometro integrato nel casco è in grado di rilevare un eventuale movimento brusco, come ad esempio una caduta; oppure, al contrario, può rilevare uno stato di immobilità prolungata, che può indicare uno svenimento. In caso di infortunio, viene inviata una segnalazione di allarme a chi è preposto al controllo, indicando la posizione esatta del ferito con latitudine, longitudine ed elevazione, oltre ad alcuni dati come l’umidità e la temperatura del corpo.

Il dispositivo di sicurezza è inoltre dotato di un pulsante di emergenza, che il lavoratore edile può premere se ha bisogno di soccorso urgente.

 

lavoratore edile (foto: Pexels)

 

La sicurezza sul lavoro dovrebbe essere una priorità in ogni società civile: grazie a dispositivi di protezione come questo possiamo limitare ulteriormente i fattori di rischio.


Il Casco Smart IoT sarà presente, insieme a tantissimi progetti inediti, a Maker Faire Rome – the European Edition 2019, la fiera dell’innovazione che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre alla Fiera di Roma

I biglietti sono già in vendita: acquistali ora e salta la fila in biglietteria!