SoluBag: il sacchetto che si “scioglie” nell’acqua

  12 Agosto 2019  >   Curiosità · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

Non è magia, è calcare (invece di petrolio): il sacchetto si scioglie in acqua.

Un’idea geniale brevettata in Cile potrebbe cambiare il futuro del nostro shopping – e, soprattutto, quello degli oceani.

Si chiama Solubag, ed è stata sviluppata da un’azienda cilena. Si tratta di un sacchetto – in tutto e per tutto simile a quelli di plastica o di mais che già siamo abituati ad utilizzare –  che si dissolve in acqua. La funzionalità e la resistenza sono simili a quelle degli altri sacchetti ma con questa caratteristica che li rende davvero unici  e potenzialmente capaci di un impatto eccezionale.

Tutti conosciamo le conseguenze devastanti che la plastica sta cagionando all’ecosistema. Molti provvedimenti sono stati adottati, non ultimo il bando dei sacchetti tradizionali in materiale plastico in favore di quelli in mater bi o in cartama si tratta di iniziative ancora non adottate a livello globale. La plastica dei sacchetti finisce, tramite i corsi d’acqua, nella catena alimentare degli animali, avvelenandoli e inquinando anche l’alimentazione umana: nonostante la sensibilizzazione collettiva e i molti provvedimenti in questo senso, al mondo si consumano ancora circa 160.000 sacchetti di plastica al secondo. Molti di questi vengono riciclati; si stima che soltanto 1 sacchetto ogni 200 completi il processo di riciclo.

I sacchetti Solubag, invece, presentano un duplice vantaggio: non sono realizzati con prodotti petroliferi, e  questo significa che la loro produzione non consuma greggio e non comporta un rilascio di idrocarburi nell’ambiente. 
Inoltre, sono interamente solubili in acqua,. e in un tempo cosi breve da ridurre significativamente il loro impatto sull’ecosistema marino e, a cascata, sulla catena alimentare.

Bastano cinque minuti per dissolvere un sacchetto Solubag in acqua. 
Non lo trovate meraviglioso anche voi?

Volete saperne di più su come scienza e tecnologia si stiano impegnando per la protezione dell’ambiente e il miglioramento della qualità della vita del pianeta?
Scopritelo a Maker Faire Rome – the European Edition: i biglietti sono in promo #EarlyBird, scontati del 50% fino al 1 settembre.

Vi aspettiamo!