Robocup 2019: SPQR Team vola in Australia!

  27 Giugno 2019  >   Curiosità · Eventi · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

manca poco al calcio d’inizio della finale di sydney: a scendere in campo una squadra italiana “speciale”, formata da robot nao. appuntamento domenica 7 luglio!

 

SPQR Team in campo

 

Sono alti poco meno di 60cm, sono completamente autonomi e si preparano a disputare una partita di calcetto “5 contro 5” nella finale della RoboCup 2019, in programma domenica 7 luglio a Sydney.

Segni particolari? Stiamo parlando dell’SPQR Team, squadra di calcio “umanoide” nata all’interno del DIAG – Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale dell’Università La Sapienza di Roma,nata nel 1996 e  coordinata dal Professor Daniele Nardi.  

L’obbiettivo della competizione è duplice: rendere i Robot Nao completamente indipendenti per far sì che una volta in campo possano gestire tiri e passaggi palla in piena autonomia; prepararsi a disputare una vera e propria partita di calcio, in programma nel 2050, tra Campioni del Mondo FIFA e Robot Umanoidi.

 

Ma come si allena una squadra di Robot NAO? 

 

Come ci spiega Vincenzo, tra gli “allenatori” dell’SPQR Team coordinare e preparare una squadra di calcio così speciale non è cosa da poco: “Per lavorare con Robot Umanoidi è necessario procedere per livelli affinché sia possibile far sincronizzare 25 motori e fare in modo che funzioni quali camminare, calciare la palla, ponderare i tiri siano perfettamente eseguibili nei tempi corretti. Superato questo step è poi necessario raccogliere gli input esterni ed assemblarli per creare un modello più o meno veritiero di quello che può accadere in campo. Infine, ma non meno importante, si passa al livello più alto in cui entra in gioco l’Intelligenza Artificiale e che consiste nel creare una vera e propria strategia di gioco da adottare in partita“. 

 

E’ tutto pronto per la finale di domenica 7 luglio!

 

La finale della RoboCup 2019 è alle porte. Qual è lo stato d’animo degli allenatori dell’SPQR Team? 

 

C’è euforia, emozione e soddisfazione per la finale della RoboCup 2019: l’SPQR Team volerà in Australia sabato 29 giugno per preparasi al meglio alla partita ed affrontare altre 23 squadre provenienti da tutto il mondo. Il modello di questi mondiali è, infatti, quello classico: ad una fase iniziale a gironi seguiranno le partite di eliminazione per arrivare poi al match decisivo.

Non mancheranno però le competizioni “più tecniche” prettamente legate all’ambito scientifico che si concluderanno con una conferenza nella quale verranno illustrati tutti i passaggi e gli studi fatti per arrivare ai risultati raggiunti sino ad ora dal Team di lavoro del DIAG. 

 

Noi siamo tutti pronti a supportare l’Italia nella finale della RoboCup 2019 ma, conclusa l’avventura di Sydney, ci prepariamo a ritrovare l’SPQR Team dal 18 al 20 ottobre a Maker Faire Rome – the European Edition, durante la quale i Robot NAO scenderanno nuovamente in campo per disputare una classica partita di calcetto.

A questo punto che dire? In bocca al lupo e… Save the Date: ci vediamo ad ottobre! 

Volete saperne di più? Ecco l’intervista completa a Vincenzo, uno degli “allenatori” dell’SPQR Team!