RELIFE. Design e riflessioni progettuali

  13 Maggio 2020  >   Accadeva a MFR · Curiosità · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

RE-LIFE. Da Medaarch nove scenari progettuali per immaginare convivenze possibili con il Covid-19

ReLife, una serie di progetti e, al tempo stesso, una riflessione,

 

L’attitudine all’innovazione e alla ricerca pone, in questo periodo storico, designer ed architetti di fronte al tema dell’emergenza, ambito quanto mai urgente e sfidante.
In questi giorni ci si interroga sul futuro del lavoro e sulle modalità più sicure da adottare in diversi ambienti e contesti, così come si pensa alla possibilità di fruizione di spazi e di esperienze dove la prassi del distanziamento sociale possa non impedire del tutto le esigenze sociali, lavorative ed economiche della popolazione. 
E così, inevitabilmente l’emergenza dovuta alla diffusione del Covid 19 ci spinge verso un ripensamento totale delle nostre comuni abitudini.
 
È in questo senso che si orientano le proposte a cui Medaarch ha lavorato nell’ultimo periodo su ReLife non progetti compiuti e già esecutivi ma, piuttosto, riflessioni sul tema.

Riflessioni che, proprio perché realizzate da designer, non possono che essere espresse come idee progettuali ossia suggestioni che tentano di indagare possibili strade in risposta all’emergenza.

Chi è Medaarch

Medaarch è una società di consulenza, formazione, ricerca e progettazione specializzata nelle tecnologie di digital fabrication. Lavorano con l’innovazione tecnologica per creare un impatto positivo sulla manifattura, l’istruzione, il lavoro e il futuro delle città. Da qui la scelta del nome ReLife.

Proprio in quanto attività d’indagine, il design si pone, in questo caso, come azione che non vuole fornire necessariamente una soluzione ma piuttosto stimolare una riflessione comune su possibili scenari che potremmo trovarci a vivere e che potrebbero, in maniera differente, adattarsi alle nostre esigenze e ai nostri gusti.E’ il caso di ReLife.

Amleto Picerno Ceraso Spiega ReLife

La progettazione ha visto coinvolti diversi designer che si sono confrontati su temi e scale diverse e con cui abbiamo elaborato nove suggestioni progettuali. Lo abbiamo fatto coscienti che i mutamenti che ci attendono saranno profondi e impattanti, ma con la speranza che possano essere più consapevoli e condivisi.”, afferma Amleto Picerno Ceraso, fondatore di Medaarch. L’intento di ReLife è quello di contribuire alla realizzazione di un immaginario collettivo di soluzioni immediate – dal design all’architettura, dallo svago agli spazi per l’educazione – che possano, in qualche modo, rafforzare le scelte per la costruzione del futuro che ci attende”.

Di seguito, una rapida carrellata dei progetti ReLife sui quali Medaarch ha lavorato.

 

Bubble Shell: sistema anti-droplet per studi dentistici

Che la riapertura avvenga in maniera controllata e con precisi dispositivi di sicurezza è ormai un dato certo. Nodo non semplice da sciogliere è, invece, la modalità di ripartenza per quelle attività che per loro natura non possono godere del distanziamento sociale.
Gli studi dentistici rientrano tra questi ed è a loro che il design di Bubble Shell si rivolge, immaginando una cabina che possa permettere ai dentisti di operare in differenti posizioni ma protetti da uno schermo trasparente.
La cabina è dotata di un sistema di aspirazione per contenere l’espansione del droplet ed è fornita di calotta sferica movibile, in modo da seguire meglio le posture dei medici.

UVette: lo svuotatasche sterilizzante

 Di differente natura è, invece, la riflessione che ha portato alla definizione di UVette, una soluzione versatile che fa da svuotatasche, sterilizzatore e lampada.
Utile soprattutto negli ambienti domestici, la particolare luce Ultravioletta emessa da UVette risolve il problema della sterilizzazione dei comuni accessori che ogni giorno portiamo con noi e che inevitabilmente sono in cima alla classifica degli oggetti potenzialmente più contagiosi.

 

Cradle Chair: la seduta per il trasporto che fa da visore e aspiratore

Sul tema della protezione individuale, specialmente in luoghi affollati come quello dei treni, potrebbe essere interessante testare la Cradle Chair, una seduta con schermo trasparente che permette la videoproiezione di contenuti e informazioni per rendere il nostro viaggio meno monotono e più confortevole. La postazione contiene al suo interno unsistema di aspirazione dell’aria per contenere il movimento del droplet ed è fornita di casse e guardaroba. La stessa soluzione di design è stata immaginata per incontri o colazioni di lavoro ad un tavolo, dove il distanziamento sociale sarebbe ancora obbligatorio.

 

 

Cradle Chair Cover: la calotta per le sedute, dotata di schermo protettivo

 Simile alla precedente riflessione è la Cradle Chair Cover idea che si presta bene nell’adattarsi ad un arredo pre-esistente pur cercando di trovare un compromesso tra spazio, visibilità e necessità di immaginare una nuova convivialità.

 

 

Deco Eggs: la struttura gonfiabile per la decontaminazione

 Per i luoghi di lavoro pubblici o privati dove si ha la necessità di controllare il flusso d’ingressi, potrebbe essere utile una soluzione come DecoEggs, una camera di decontaminazione che offre un ambiente più intimo per i primi controlli di rito e le buone norme di sanificazione della propria persona. La cabina gonfiabile, facile da rimuovere e dotata di un sistema di ventilazione e oscuramento delle pareti trasparenti, è fornita di una lunetta di aggancio che permette di articolare un vero e proprio percorso “bianco” con accessi e uscite controllate.

 

Dome Table: il sistema condizionato e anti-droplet per la ristorazione

 Molto spinoso da affrontare è il tema della ristorazione.
Sia in virtù delle vicende accadute nei ristoranti in Cina, identificati come possibili luoghi di contaminazione per la presenza di sistemi di aria forzata, sia per la tradizione culinaria e conviviale con cui si consuma il cibo nel nostro paese, Dome Table vuole offrire la possibilità di consumare un pasto con i propri affetti senza filtri tra i commensali e senza pericolo per gli altri avventori.
Immaginato con una struttura che permette l’aggancio al soffitto, Dome Table è dotato di unsistema di aspirazione e di luci proprio. Inoltre, può essere richiuso su se stesso, compattando lo spazio, in casi di necessità.

 ReLife

 

Co|Shield: il sistema per servire ai tavoli in sicurezza

 Ancora sullo stesso tema, si sofferma la riflessione portata avanti da CO-Shield, unvassoio allungabile all’occorrenza dal personale di bar e tavole calde. Il sistema consente di poter tenere una distanza di un metro dalle persone servite, ma implica la necessaria collaborazione del cliente che deve allungare la mano per afferrare bicchieri e piatti.

ReLife

 

Money Gloves: il sistema di manipolazione sicuro per contanti o oggetti contaminati

 E alla fine, arriva per tutti il momento del conto. Pur auspicando una graduale diminuzione dei contanti, molti esercizi commerciali e caffetterie accettano normalmente moneta. Per agevolare l’utilizzo di guanti e dispositivi simili, Money Gloves ipotizza un sistema dedicato di manipolazione del contante, pratica che di per sé è fonte di scambio di microbi e batteri.

 sedia

Hull Beach: il gioco gonfiabile per garantire il distanziamento sociale a mare

Infine, anche noi ci siamo voluti confrontare con il difficilissimo tema della spiaggia, tanto discusso in questi giorni. Lo abbiamo fatto, però, immaginando non una soluzione per la spiaggia, quanto piuttosto un’idea per poter godere del mare in sicurezza. Hull Beach è infatti un gioco, una soluzione mista tra un gonfiabile per bambini e punto d’ombra per genitori.  

 
 ReLife

Per chi desiderasse approfondire RelLife,i contatti sono i nostri di Maker Faire Rome oppure quelli di Medaarch, nella persona di Francesca Luciano
Project Manager & Communication Medaarch.
_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazione giuste per approfondire i temi di tuo interesse.