#Recycling: 8 oggetti che un Maker non può rifiutare!

  18 Febbraio 2019  >   Curiosità · Flash · Progetti · Ultime notizie

Per molti sono solo rifiuti ma per altri rappresentano una vera e propria miniera d’oro: ecco alcuni oggetti destinati ad avere una nuova vita anche quando cadono in disuso. Perché ogni loro parte è preziosa e… interamente free!

Un buon Maker è sempre alla ricerca di strumenti utili per fabbricare qualcosa. E lo è ancor di più quando si tratta di cercare oggetti e materiali completamente “free”.  

C’è però da dire che non tutto ciò che viene “reperito” in questa forma gratuita alternativa torna utile. E’ importante capire quanto un oggetto abbandonato possa effettivamente essere recuperato da qualcun altro: ne deve, insomma, valere la pena.

Ecco, allora, una lista di otto elementi ìche rappresentano una vera e propria miniera d’oro per tutti i Maker!

  • Vecchi Computer

 

Ph. Credits: Derek Tsang

I computer sono ricchi di elementi che possono essere recuperati e “riadattati” per costruire nuovi progetti e oggetti. Proprio per questo, sembra quasi impossibile che le persone se ne sbarazzino con estrema facilità! Ecco una lista di alcune delle parti di un computer che meritano “una seconda possibilità”:  

  • Caricabatterie funzionante
  • Laser
  • Dissipatori 
  • Motori passo-passo che compongono le unità dei CD e delle unità floppy
  • Dispositivi combinati alle unità dei CD
  • Calamite che possono essere recuperate dal disco rigido
  •  Stampanti, fax e scanner

 

Ph. Credits: Daniel Hoherd

A volte è molto più conveniente comprare una nuova stampante che recuperarne una vecchia. Il risultato è, però, un accumulo di macchine, magari ancora potenzialmente funzionanti. Tuttavia, per i Maker che si occupano di Robotica, questi oggetti abbandonati possono rivelarsi assai utili.

  • Motore elettrico
  • Motori passo-passo
  • Sensori ottici
  • Motoriduttori con cinghie di accoppiamento
  • Televisori analogici

 

 

Ph. Credits: Daniel Lobo

Questi enormi dinosauri si stanno estinguendo a causa della popolarità delle TV schermo piatto. Tuttavia, finché sarà possibile reperirli, continueranno a rivelarsi utilissimi per i Maker: alcuni televisori analogici scartati sono spesso ancora funzionanti. In questo caso la soddisfazione è doppia poiché oltre a funzionare, in quanto abbandonati, sono anche gratuiti. Quelli irrimediabilmente danneggiati, invece, sono pur sempre una fonte  di elementi da recuperare e riutilizzare. Vediamo quali: 

  • Lenti di Fresnel
  • Lenti più piccole per i singoli proiettori, inserite all’interno del televisore (solitamente sono 3 tre)

 

  • Videoregistratori

 

Ph. Credits: Hobvias Sudoneighm

I videoregistratori sono oggi quasi degli oggetti d’epoca ma in giro se ne trova ancora qualcuno. E anche in questo caso sono un’ottima fonte di componenti interessanti.

  • L’encoder (la parte superiore girevole del videoregistratore)
  • Gli attuatori lineari
  • Le molle
  • I motori a corrente continua
  • Il circuito di temporizzazione
  • Power Wheels

 

Ph. Credits: LVL1 Hackerspace

Tra i giocattoli più richiesti, queste auto per bambini finiscono dritte nel cassonetto quando il pedale d’accensione smette di funzionare. Eppure spesso il motore e la batteria sono ancora perfettamente funzionanti. Ovviamente i motori in questione non sono molto potenti ma… possono tuttavia rivelarsi molto, molto utili. 

  • Giocattoli radiocomandati

 

Ph. Credits: Les Chatfield

Giocattoli radiocomandati a buon mercato si trovano ormai ovunque. Ciò significa che quando vengono cestinati i loro “scheletri” di plastica (di qualità piuttosto scadente) vengono scartate anche “le parti buone”: Ad esempio il radiocomando può essere utilizzato per attivare Arduino

  • Pneumatici

 

Ph. Credits: Jayme del Rosario

Non è così facile sbarazzarsi dei pneumatici: spesso è necessario farli trainare da qualcuno, a pagamento. Immaginate  l’entusiasmo di chi se ne deve sbarazzare e si trova davanti un Maker che si offre per portar via, gratuitamente, queste pesanti gomme. Pochi sanno che questi oggetti possono essere trasformati in incredibili sculture e riutilizzati per rifare la suola (home – made) delle scarpe: non ci credete? Provate a prendere una cesoia e a fare dei tagli netti: imparerete a tagliare un pneumatico come il burro! 

  • Abiti usati e vecchi vestiti 

 

Ph. Credits: Magnus D

Se lo Swap-o-Rama-Rama ci ha insegnato qualcosa è che nulla è destinato ad essere buttato. Ogni tessuto può vivere una seconda vita e c’è tanto da scoprire e da recuperare.


Leggi l’articolo originale in ingllese qui.