Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


Risultati per TAG "Science"



Pietro Amodeo (ICB-CNR), Francesco Castelluccio (ICB-CNR), Salvatore Donadio (ICB-CNR), Alessandra Rocco (INO-CNR), Simona Mosca (INO-CNR), Maria Parisi (INO-CNR), Valentina Di Sarno (INO-CNR), Gianluca Notariale (INO-CNR) - a cura di: MoSeF – ICB-CNR,
RoFlEx, un exhibit robotico per dimostrare spettroscopia e fluorescenza, rappresenta uno strumento attraente ed efficace per la comunicazione scientifica.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Nicola Coppedè, Andrea Zappettini, Michela Janni, Filippo Vurro, Riccardo Manfredi
Il Bioristor è un sensore innovativo biocompatibile per monitorare la linfa delle piante
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Tiziana De Filippis, Leandro Rocchi, Patrizio Vignaroli, Elena Rapisardi, Bruno Guerzoni
Servizi Climatici Open Source per i Paesi in Via di Sviluppo. I Servizi Climatici sono importanti per sostenere l’adattamento ai rischi climatici e ridurre la vulnerabilità nei Paesi in via di sviluppo. 4Crop è una web application che da la possibilità di valutare gli impatti dovuti allo stress idrico sulle colture per tutto il loro ciclo di crescita nelle aree Saheliane. SLAPIS (Système Local d’Alerte Précoce pour les Inondations de la Sirba) enfatizza le capacità delle istituzioni del Niger di fare prevsione, alerta e gestione delle inondazioni.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Ramona Magno, Tiziana De Filippis, Edmondo Di Giuseppe, Elena Rapisardi, Leandro Rocchi
La siccità è il secondo maggior disastro naturale, dopo le alluvioni, a colpire la popolazione e rispetto ad altri eventi estremi naturali è un fenomeno complesso la cui intensità ad estensione spaziale sono estremamente variabili. Una delle principali sfide nella lotta alla siccità è ridurre il divario fra l’insorgere e lo svilupparsi di un periodo secco e la risposta nella gestione delle emergenze legate alla siccità. L’Osservatorio Siccità (https://drought.climateservices.it) è un Servizio Climatico operativo totalmente Open per il monitoraggio e la previsione stagionale della siccità, nato per dare un supporto tecnico su base scientifica a decisori, autorità idriche, ricercatori, agricoltori ed altri stakeholder attraverso canali differenti quali WebGIS, Open Data e Bollettini mensili. Il sistema integra dati a terra e da satellite attraverso un’Infrastruttura di Dati Spaziali interoperabile per produrre indici di vegetazione e pioggia in grado di seguire l’occorrenza ed evoluzione di un evento siccitoso su buona parte del Bacino del Mediterraneo.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Paolo Cignomi; Visual Computing Lab – ISTI CNR
Tecnologie avanzate per l'innovativa fabbricazione digitale basata su fusione e strutture architettoniche avanzate progettate a livello computazionale
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Nicola Coppedè, Andrea Zappettini, Matteo Beccatelli, Marco Villani
Il gruppo Signal del CNR IMEM di Parma ha sviluppato dei sensori innovativi basati su fibra tessile funzionalizzata che permettono di analizzare il sudore degli atleti e di monitorare la loro disidratazione
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Francesco Baldini responsible of the Chemical & Biochemical Optical Sensor Group; Romeo Bernini (IREA)
E’ stata sviluppata una piattaforma ottica basata sulla fluorescenza per la misurazione simultanea fino a quattro diversi biomarcatori in campioni di siero o plasma; un chip ottico con tredici canali microfluidici diversi costituisce il cuore dello strumento. Il rilevamento della fluorescenza viene eseguito mediante l'implementazione di un saggio sandwich con l'anticorpo secondario correttamente marcato con un fluoroforo. L'attenzione è stata focalizzata su procalcitonina, proteina C-reattiva, interleuchina-6 e sul recettore solubile dell'attivatore del plasminogeno di tipo urochinasi (suPAR), quest’ultimo considerato negli ultimi anni come un importante biomarker prognostico per la sepsi.Con la piattaforma sviluppata sono state condotte due campagne di misura presso l'Ospedale Universitario Attikon (Atene, Grecia) e presso il Centro per il controllo e la cura dei sepsi dell'Universitätsklinikum di Jena (Jena, Germania).
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Francesco Baldini responsible of the Chemical & Biochemical Optical Sensor Group; Romeo Bernini (IREA)
Nanodem: una piattaforma ottica per il monitoraggio di più farmaci terapeutici in pazienti trapiantati
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Mauro Rossi
Nutraceutici che inducono tolleranza al glutine del grano per la dieta di soggetti a rischio di MC
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Piero Toscano, Leandro Rocchi, Riccardo Dainelli, Alessandro Matese, S. Filippo Di Gennaro
Agrosat combina tecnologie digitali (IoT e Big Data) con prodotti della ricerca scientifica (Agricoltura di Precisione, Modellistica agrometeorologica), per creare una piattaforma collaborativa che permette agli utenti finali di accedere, consultare e condividere dati e informazioni e di pianificare azioni. Agrosat è una piattaforma completamente gratuita ed Open Source e funziona su qualsiasi web browser e dispositivo. Agrosat fornisce una ricca e semplicissima esperienza utente nell’accesso ai dati satellitari, testando nuove metodologie di analisi e l’integrazione di dati multi-sorgente, supportando un approccio partecipativo sul monitoraggio agronomico e ambientale. Principalmente è utilizzato per effettuare monitoraggio in campo grazie all'Osservazione Terrestre al fine di supportare la diffusione e l'utilizzo delle tecniche di agricoltura di precisione; questo permette di programmare la distribuzione di fertilizzanti e fitofarmaci e conoscere le zone e le cause di stress delle colture per ottimizzare le quantità da applicare. È una piattaforma che permette agli agricoltori di risparmiare tempo e denaro. Gli utenti possono gestire più appezzamenti, visualizzare le previsioni meteo a 5 giorni e le condizioni meteo locali per i propri terreni. Possono inoltre registrare le tecniche agronomiche utilizzate, oltre ad accedere a servizi di geo-tracciabilità per prodotti di filiera. Un sistema di messaggistica permette di essere sempre informati sulle ultime normative di riferimento e nel caso di condizioni meteorologiche avverse.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Nicola Coppedè, Andrea Zappettini, Matteo Beccatelli, Marco Villani
Il gruppo Signal del CNR IMEM di Parma ha sviluppato dei sensori innovativi basati su Polimeri porosi, che permettono di realizzare dei sensori di pressioni integrati, all’interno di una soletta sensorizzata, per monitorare la postura dalla pressione del piede.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

From CNR: PhD. Antonello Bonfante, PhD Eugenia Monaco, PhD Piero Manna, Dr. Maurizio Buonanno, Dr. Andrea Esposito and Giovanni Cantilena From Israeli partner: Prof. Anna Brook, Dr. Keren Salinas, Emanuel Levitin, Ron Segal
Progetto LCIS DSS: un sistema avanzato a basso costo per il supporto dell'irrigazione
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

IAS-Lab (Intelligent Autonomous Systems Laboratory), University of Padova
Il progetto SPIRIT è un progetto di ricerca sostenuto dall’Unione Europea, che mira a sviluppare un framework generico per l’ispezione autonoma tramite robot, così da passare dalla programmazione dei task di ispezione complessi alla semplice configurazione di tali task. Questo progetto include attività di ispezione tramite sensori di acquisizione di immagini durante un movimento continuo, per eseguire la scansione completa della superficie di un oggetto e ridurre sostanzialmente i costi di progettazione durante l'installazione di robot di ispezione in ambienti industriali.
  C3 (pav. 9) - Università degli Studi di Padova

Roberto Colucci
Come nel lontano 1890, possiamo produrre del buon gelato a casa nostra, usando la salamoia.
  D3 (pav. 3) - Roberto Colucci

David Massaroni e Liberati Simone
Da anni la Climax lavora nel settore della didattica , dell’istruzione e dell’elaborazione di laboratori adatti agli studenti di ogni ordine e grado. Abbiamo sempre dato molta importanza alla metodologia di insegnamento e siamo soliti optare per le soluzioni più innovative che cerchino di stimolare nello studente la curiosità e che siano al contempo capaci di mostrare il fascino della Scienza.

Daniele Paesani
Analizzatore automatizzato miniaturizzato di parametri chimici delle acque che utilizza componenti opto-fluidici realizzati tramite stereolitografia. Le applicazioni includono il monitoraggio ambientale, l'automazione di sistemi idroponici/acquaponici e il controllo di processi industriali

Agenzia Spaziale Italiana
Nata nel 1988, l'Agenzia Spaziale Italiana è un ente pubblico nazionale vigilato dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, che opera in col …
  B15 (pav. 7) - Agenzia Spaziale Italiana

Isabella Pisano, Elena Ciani
Lo studio di nuove "value chains” applicate ai sottoprodotti del settore agroindustriale rappresenta un approccio innovativo di miglioramento della sostenibilità ambientale e sociale dei processi industriali.

Giuseppe Massaria, Antonio Idà
ALAN-2 è un Robot cingolato per usi militari.Ha il GPS,supporta l’apprendimento automatico,la navigazione autonoma e la funzione NAV con la quale è possibile dare una missione.Il sistema ROS unito ad una Rete Neurale forniscono l’accesso all’A.I.E' corredato di una Stazione di Ricarica Smart(custom).

British Interplanetary Society
Diverse attività pratiche progettate per introdurre le missioni lunari Apollo in modo divertente e coinvolgente.

Colegiu Tehnic Gheorghe Cartianu, grades 9-12
Obiettivo principale: lo sviluppo dell'educazione tecnologica per avere studenti ben preparati che possano essere capaci di padroneggiare ed esplorare le nuove tecnologie.

Unione Astrofili Italiani
AstroMakers del passato: come misurare la Terra e il tempo senza batterie, senza pc e senza internet
  C6 (pav. 7) - Unione Astrofili Italiani

Unione Astrofili Italiani
Autocostruzione, passione e conoscenze astronomiche al servizio della divulgazione inclusiva dell’astronomia, perché tutti hanno il diritto di “vedere le stelle”

Unione Astrofili Italiani
In questo progetto vengono presentate le linee guida per la progettazione e la costruzione di un piccolo osservatorio astronomico personale

Dott. Francesco Maria Bucarelli, Dott. Giacomo Peroni, Dott.ssa Cristiana Cireddu
Per “aglio nero” si intende un prodotto trasformato ottenuto per trattamento termico prolungato delle reste di aglio fresco.
  C12 (pav. 3) - FOSAN

Walter Setti, Monica Gori
Nuove soluzioni tecnologiche per l’apprendimento della matematica nelle scuole primarie e per l’allenamento delle abilità cognitive
  E6 (pav. 7) - Istituto Italiano di Tecnologia

Valerio Nappi
Un generatore di veri numeri casuali basato su Arduino alimentato a banane.
  H17 (pav. 6) - Valerio N., Niklas S., Matteo B., Giacomo T., Michele C.

Studenti e laureandi che operano nel Laboratorio di Oleodinamica e Pneumatica del Dipartimento di Ingegneria – Sezione Meccanica
E’ stato allestito un banco innovativo per svolgere attività sperimentali su flussi multifase di interesse per le applicazioni dell’oleodinamica. Il banco si basa su una architettura modulare, grazie alla quale le diverse funzioni quali l’azionamento elettrico, il condizionamento e la filtrazione del fluido, il circuito ad alta pressione e le sezioni di prova sono intergate in una singola struttura. La gestione delle funzioni automatiche del banco è stata implementata su hardware open (Arduino UNO).
  D34 (pav. 7) - Università degli Studi Roma Tre

Giovanni Bernardini, Massimo Gennaretti, Jacopo Serafini, Valerio Vezzari
Banco prova robotizzato dotato di sistema di monitoraggio strutturale con sensori in fibra ottica FBG per la caratterizzazione dinamico-strutturale di componenti aeronautici
  D34 (pav. 7) - Università degli Studi Roma Tre

Studenti frequentanti le quarte classi indirizzo Biotecnologia. KA2 Erasmus plus school project: Be a maker @ school, IIS Galileo Galilei, Jesi (AN)
Usare stampante 3D per produrre strumenti di laboratorio di biologia molecolare per scuole creati dagli studenti.
  A16 (pav. 5) - IIS Galileo Galilei - Jesi (AN)

Black Brain Robotics Inventor.
The black brain creative robotics mechanism project.
  D2 (pav. 6) - Inventor felix

Michelangelo Bornò, Franco Ferrini
Braccio robotico, con sei (6) gradi di libertà ed articolazioni senza gioco.
  F46 (pav. 8) - Michele & Franco

CampuStore
Anche quest'anno CampuStore porta nuove visioni e concept a Maker Faire Rome: a ridosso dell’area Kids organizzata da Codemotion Kids!, CampuStore è presente …

Carlo Alberto Pinto
Captiks realizza sistemi innovativi per l’analisi del movimento tramite sensori indossabili per lo Sport, la Riabilitazione e la Ricerca
  A21 (pav. 7) - Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Corrado Costa, Simone Vasta, Francesca Antonucci, Francesco Tocci
Centraline LoRa basate su tecnologia open source per l'irrigazione di precisione e la trafficabilità in campo da remoto
  C25 (pav. 3) - CREA

Ovidiu Sandru
Chargie è un dispositivo USB che interrompe il degrado della batteria del telefono limitando automaticamente la ricarica del telefono mentre tu dormi.
  A12 (pav. 3) - Lighty Electronics

CHIMICA INDOSSABILE
Realizzazione di un dispositivo chimico indossabile, per l’analisi chimica del sudore, e il monitoraggio a distanza di pazienti e sportivi.

Bernardo Monechi, Enrico Ubaldi, Vittorio Loreto
Citychrone is an interactive experience that allows common citizens to explore and design public transport scenarios.
  A1 (pav. 8) - Bernardo Monechi, Enrico Ubaldi, Vittorio Loreto

Mat Toan
Cluster è un poligono olografico che rispecchia la realtà che ha d'avanti a se modificando la sua forma ad ogni suono percepito.

Alessandro Scano
L’analisi alle sinergie (muscolari e cinematiche) è un metodo all’avanguardia per lo studio del controllo motorio di soggetti sani e con disabilità motoria. Il metodo si basa sul concetto che il sistema nervoso centrale coordina muscoli e articolazioni secondo degli schemi predefiniti che semplificano la capacità di eseguire movimenti complessi. Sia in ambito di laboratorio che clinico, le sinergie vengono calcolate attraverso l’utilizzo di sensori e strumentazione apposite. Synergy Lab presenta alcune applicazioni in ambito muscolare relative all’arto superiore e muscolo-cinematiche relative all’uso della mano per la prensione. Inoltre, Synergy Lab presenterà un’applicazione basata su sensore commerciale Kinect V2 che permette di applicare le sinergie anche con tecnologie a basso costo, in vari contesti.
  B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#

Prof. GUENDALINA GRAFFINGNA
Coinvolgere i pazienti nella gestione della loro salute e del loro benessere: la PHE-S (Patient Health Engagement Scale) e le sue possibili applicazioni nell'era della salute digitale
  A15 (pav. 7) - Università Cattolica del Sacro Cuore

AETERE'S - Andrea Amato, Roberto Amato, Roberto Zucchelli
La tecnologia AEtere’s lavora sulla condensazione del progressivo aumento dell’utilizzo di tecnologie elettroniche ad alta frequenza che stanno inquinando la rete elettrica, generando un nuovo tipo di inquinamento elettromagnetico definito Dirty Electricity.

Giancarlo Pellis
Il progetto mira ad avere uno strumento di controllo per mantenere in equilibrio un esoscheletro durante la flesso-estensione degli arti inferiori.

Scuola di Ingegneria Aerospaziale
Simulatore di microgravità e campo magnetico per la verifica sperimentale di sistemi di determinazione e controllo d’assetto per CubeSat.
  E24 (pav. 7) - Scuola di Ingegneria Aerospaziale

Riverview High School, Science 10, Physics 12
Studenti progettano, saldano e stampano luci in 3D e le distribuiscono a studenti che vivono in condizioni di povertà di luce. @TeachSDG Istruzione ed energia.

Department of Excellence in Biotechnology , Chemistry and Pharmacy
From waste to resource

Valerio Miceli
The project provides a revolutionary and concrete solution to the problem of wastewater in the dairy supply chain for production bioplastic.

Annamaria Bevivino
SIMBA - INNOVAZIONE SOSTENIBILE DELL'APPLICAZIONE DEL MICROBIOMA NEL SISTEMA ALIMENTARE

Marcello Bonfè, Emiliano Mucchi, Federico Contro, Alessio Sozzi
La robotica collaborativa per il controllo qualità della produzione, monitoraggio e diagnostica del prodotto, tramite tecniche sofisticate per l'analisi di vibrazioni e rumore.
  C6 (pav. 9) - MechLav - Tecnopolo dell'Università di Ferrara

Elio Romano, Alex Filisetti, Annamaria Stellari
Questo progetto si inserisce in un più ampio progetto di ricerca che riguarda l’Agricoltura di precisione e, cioè, quell’insieme di tecniche che consente di ridurre l’utilizzo di input in agricoltura (acqua, concimi, prodotti fitosanitari, manodopera, lavorazioni, ecc.) aumentando nel contempo le rese grazie a sistemi intelligenti che, monitorando le condizioni ambientali, forniscono informazioni e allarmi precoci agli agricoltori che saranno in grado di intervenire sempre più efficacemente e in modo mirato, abbandonando gradualmente gli schemi rigidi del passato.
 
Dati aggiornati il 17/10/2019 - 15.17.41