Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


Sinestesie
Sinestesie

Sinestesie

L'intervento di Josè Angelino e Simone Pappalardo si concretizza in una installazione sonora composta da più elementi che ricreano un sistema che tende all'auto organizzazione. Tale sistema è composto da alcune installazioni sonore indipendenti che interagiscono fortemente l'una con l'altra. Ogni installazione modifica i propri parametri, cercando un punto di equilibrio instabile e provvisorio, rispondendo alle sollecitazioni degli altri elementi del sistema e cercando di adattarsi alle eventuali perturbazioni del contesto in cui l’installazione è inserita.

Questo genera una forma musicale in continuo divenire in cui si fondono diversi meccanismi di generazione del suono, producendo un vocabolario di timbri elettromeccanici in continua trasformazione.

Italy


Sinestesie

Josè Angelino / Simone Pappalardo

Simone Pappalardo si è diplomato in musica elettronica con lode presso Il Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Giorgio Nottoli.
La sua ricerca parte dal timbro esplorando, attraverso strumenti di liuteria elettronica, performance interattive e installazioni di sound art, i processi fisici che lo generano. Le risonanze della materia sono stimolate e attivate in particolare da processi di Physical Computing e attraverso l’uso di campi elettromagnetici.
Il suo lavoro è stato presentato presso:
Philharmonie Luxembourg, Huddersfield contemporary music festival, festival imprudences in Paris, Sound and music conference di Amburgo, Passegen Festival di Colonia, Conservatorio di Pechino per Musicacoustica festival, Accademia di Romania, Accademi americana durante diverse edizioni del festival di nuova consonanza, museo Macro di Rome, Buenos Aires Globe Theater, Artefiera in Bologna, Festival delle 5 giornate di milano, Emufest, Auditorium Parco della Musica in Rome, Bienniale dei giovani artisti del Mediterraneo in Atene , the Irish sound science and technology association Festival, the New York electronic music festival, durante Open Museum Open City al MAXXI in Rome, Digital Life fondazione Romaeuropa , Media art festival, Les Amplitudes at la chaux de fond , Ars Electronica di Linz, Galleria Nazionale dell’Umbria, Macbo di Bologna, Real Accademia de Espana e molti altri
nel 2017 è stato artista in residence presso il Goethe Institut di Berlino
nel 2016 ha vinto il premio Media Art Festival award al Maxxi di Roma
nel 2008 ha vinto una menzione speciale al Premio Nazionale delle Arti.
È fondatore dell’orchestra di improvvisazione: Fields
Ha insegnato musica elettronica e informatica musicale nei Conservatori di Perugia, Bari, Latina, L’Aquila, Alessandria
Insegna Sound Design alla Rome University of fine Art

José Angelino nasce a Ragusa nel 1977
José Angelino, vive e lavora a Roma .
Ha studiato fisica presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una tesi di laurea sulla “ Codificazione di stimoli visivi svolta da una rete neurale”.
Nel 2013 ottiene il Premio per le Arti Visive della Fondazione Toti Scialoja. Nel 2014, ha parteci-pato alla grande rassegna internazionale European Glass Experience, promossa dal Consorzio Promovetro di Murano come progetto itinerante nei maggiori musei del vetro. Nel 2016 gli vie-ne riconosciuto il premio “Arte Fiera 40” in occasione dei 40 anni della fiera di Bologna.
Tra le mostre più significative ricordiamo:
“Cinque Mostre” American Academy Rome, “Artefiera 40” Pinacoteca di Bologna, ”Swing” galleria Alessandra Bonomo Roma, Fljotstunga Islanda, “Lunghezze d'onda” Palazzo Sforza Ce-sarini Genzano a cura di Giovanna Dalla Chiesa, Domaine Sigalas, Baxes Santorini Greece, Museu do Vidro da Marinha Grande, Real Fábrica de Vidrio de la Granja Segovia ca cura di Cor-nelia Lauf, Museo del Vetro Murano, “confini apparenti” Intragallery Napoli, 519+40 Fondazione Pastificio Cerere a cura di Marcello Smarrelli, Siderare Forte Portuense Roma curata dalla Fon-dazione Volume, “Unisono” Temple University Roma a cura di Shara Wasserman, “ho qualcosa da dire…ho qualcosa da fare” Ex Mattatoio di Testaccio Roma.


Stand F24 (pav. 3) - Josè Angelino / Simone Pappalardo


Back
 
Dati aggiornati il 20/10/2019 - 17.32.19