Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


IIT Robotics and AI

IIT Robotics and AI

IIT presenta alcune delle tecnologie robotiche e legate all'intelligenza artificiale sviluppate nell'ambito della sua attività di ricerca: dal robot umanoide iCub, la piattaforma per la robotica umanoide più diffusa al mondo, Ai robot AlterEgo e Bimanual Torso, avatar antropomorfi teleoperati pensati per sostituire l’uomo in luoghi pericolosi o inaccessibili; dalle protesi di mano robotiche (SoftHand Pro e Hannes) al robot collaborativo MOCA; dal robot chirurgico per le operazioni alla laringe anche in remoto SVEI, al dispositivo robotico per pazienti pediatrici CALM, infine da Plantoide, primo robot al mondo inspirato al mondo delle piante al progetto imprenditoriale A-World, che unisce le potenzialità delle reti neurali con la realtà aumentata.
Italy


IIT Robotics and AI

ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA

L’Istituto Italiano di Tecnologia ha l'obiettivo di promuovere l'eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale. L'attività scientifica di IIT si basa su piano strategico che abbraccia un arco di 6 anni: il piano strategico individua quattro domini di ricerca (Research Domains): Robotica, Nanomateriail, Scienze della Vita e Scienze Computazionali. Lo staff complessivo di IIT conta 1694 persone provenienti da oltre 60 Paesi. L’area scientifica è rappresentata da circa il 80% del personale. Il 49% dei ricercatori proviene dall’estero: di questi, il 33% è costituito da stranieri e il 16% da italiani rientrati. L'età media è di 35 anni, il 41% del personale è donna, il 59% è composto da uomini. La produzione di IIT ad oggi (Aprile 2019) vanta 12500 pubblicazioni, oltre 200 progetti Europei e più di 30 ERC, quasi 800 titoli di brevetti attivi, 20 start up costituite e più di 30 in fase di lancio.


Stand C27 (pav. 9) - Istituto Italiano di Tecnologia


Back
 
Dati aggiornati il 20/10/2019 - 17.32.19