Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


MicroSmartScope: e se il tuo smartphone diventasse un microscopio?

MicroSmartScope: e se il tuo smartphone diventasse un microscopio?

Aumenta il numero di pianeti scoperti al di fuori del Sistema Solare e, al crescere di questo numero, sta diventando fondamentale la ricerca della vita aliena e le tecnologie per il suo studio. Esistono oggi microscopi professionali in grado di osservare fino al più piccolo dettaglio (0.2 nm) ma questi sono molto costosi e, alcuni, veramente ingombranti e difficili da utilizzare e trasportare. Quali caratteristiche dovrebbe avere allora un microscopio per lo studio dell’esobiologia? E’ possibile che abbiamo già “in tasca” la soluzione? Impara con noi come costruire un semplice microscopio fai-da-te usando il tuo cellulare per diventare un astro-biologo in erba e fotografare la vita con il tuo MicroSmartScope!
Italy


MicroSmartScope: e se il tuo smartphone diventasse un microscopio?

Federica Andreola, Daniela Giovannini, Mauro Fabiani (CNR-IFT in collaborazione con INAF-IAPS, Associazione Speak Science)

Federica Andreola e Daniela Giovannini lavorano presso il laboratorio di “Cytomorphometry and molecular analyses in pre-clinical experimentation" dell’Istituto di Farmacologia Traslazionale (IFT), Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) dove sono coinvolte in progetti di ricerca scientifica per lo studio di nuove terapie per il trattamento di malattie neurodegenerative e tumorali. Entrambe appassionate di scienza, tecnologia e didattica, di recente hanno deciso di impiegare le competenze tecniche e la passione per la scienza a scopi didattici, con l'intento di trasmettere ed educare le nuove generazioni alla curiosità e all’amore per la conoscenza.


Stand -


Back
 
Dati aggiornati il 20/10/2019 - 17.32.19