Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


New generation Collaborative Robotic Technologies for Improving Productivity and Workers' Well-being

New generation Collaborative Robotic Technologies for Improving Productivity and Workers' Well-being

Uno delle principali direzioni della ricerca del laboratorio HRI2 (https://hri.iit.it) dell'Istituto Italiano di Tecnologia consiste nel creare piattaforme robotiche riconfigurabili e flessibili, in accordo con i principi della lean manufacturing (produzione snella). Da una parte, le capacità di locomozione e manipolazione renderà possibile l'utilizzo di tali piattaforme in diverse applicazioni, minimizzando gli sprechi legati ai costi eccessivi e ai tempi morti della produzione. Dall'altra parte, il controllo real-time, l'autonomia della piattaforma e l'adattamento alle diverse mansioni e alle caratteristiche cinematico-dinamiche contribuirà alla creazione di ambienti di lavoro produttivi e ergonomici.
Per illustrare questo potenziale, il laboratorio HRI2 mostrerà l'utilizzo della nuova piattaforma MObile Collaborative Robot Assistant (MOCA) in compiti di interazione human-robot ergonomica e controllo remoto per compiti di manipolazione.
Italy


New generation Collaborative Robotic Technologies for Improving Productivity and Workers' Well-being

Dr. Arash Ajoudani

Arash Ajoudani ha conseguito il dottorato in Robotica e Automazione presso il Centro "E Piaggio", Università di Pisa, e il Dipartimento Advanced Robotics (ADVR), Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), Italia (2014). Attualmente è il leader del laboratorio Human-Robot Interfaces and physical Interaction (HRI²) dell'IIT.

Arash Ajoudani ha vinto il Amazon Research Awards 2019, il Premio Innovazione Robotica at MECSPE 2019, il best poster award 2018 at WeRob 2018 e il KUKA Innovation Award 2018. Inoltre è stato finalista per il best conference paper award at Humanoids 2018 e best interactive paper award at Humanoids 2016, finalista per il Georges Giralt PhD award 2015 (best European PhD thesis award in robotics), finalista per il best oral presentation award at Automatica (SIDRA) 2014, vincitore del best student paper award, finalista del best conference paper award at ROBIO 2013 e best manipulation paper award at ICRA 2012.

È autore del libro "Trasferimento delle abilità di regolazione dell'impedenza umana ai robot" negli Springer Tracts in Advanced Robotics (STAR) e di diverse pubblicazioni su riviste, conferenze internazionali e capitoli di libri. Attualmente ricopre il ruolo di executive manager del programma IREE-RAS Young Reviewers (YRP), di presidente e rappresentante del comitato per giovani professionisti IEEE-RAS e di co-presidente del comitato dei servizi per i membri IEEE-RAS. Ha lavorato come membro del comitato consultivo scientifico e come redattore associato per diverse riviste e conferenze internazionali come IEEE RAL, Biorob, ICORR, ecc. I suoi principali interessi di ricerca riguardano l'interazione e la cooperazione fisica tra uomini e robot, la manipolazione robotica, controllo robusto e adattativo, robotica assistita e telerobotica.


Stand C27 (pav. 9) - Istituto Italiano di Tecnologia


Back
 
Dati aggiornati il 20/10/2019 - 17.32.19