Attenzione: Questa pagina è in continuo aggiornamento


 CNR4All – RoFlEx fa

CNR4All – RoFlEx fa "luce" sulla fluorescenza! – Exhibit robotico per didattica e divulgazione

RoFlEx è un exhibit robotico che si propone come strumento attraente ed efficace per la comunicazione scientifica. RoFlEx dimostra ed illustra il fenomeno della fluorescenza eseguendo automaticamente una serie di esperimenti o consentendo al visitatore di selezionare singole esperienze, che, per aumentarne il valore didattico, coinvolgono prodotti di uso comune. L’exhibit è controllato mediante lo spostamento di cubi trasparenti che permette di scegliere l’esperimento corrispondente al prodotto contenuto in essi, la modalità completamente automatica, o la lingua delle schede esplicative che illustrano gli esperimenti. Oltre a mostrare la fluorescenza di campioni, RoFlEx è dotato di un reattore chimico, in grado di produrre in modo dinamico il fenomeno di estinzione della fluorescenza (quenching).
RoFlEx si propone sia come prodotto finito per la didattica o la divulgazione, sia come esempio di apparecchiatura relativamente economica per tali finalità. Già nel suo stato attuale, l’exhibit si presta ad usi “museali”, richiedendo solo la sostituzione periodica dei campioni degradabili ed il rabbocco/scarico di reagenti/prodotti usati nel reattore. Esperienze didattico-divulgative pregresse dimostrano l’enorme impatto di dispositivi simili, in particolare, nell’illustrazione di tematiche complesse e/o di scarso interesse immediato. Inoltre, le conoscenze acquisite nella realizzazione e alcune componenti dell’exhibit possono essere utilmente impiegate per progettare apparecchiature di laboratorio “low-cost” e/o dedicate a compiti speciali per cui non siano disponibili equivalenti commerciali.
Italy


 CNR4All – RoFlEx fa

Pietro Amodeo (ICB-CNR), Francesco Castelluccio (ICB-CNR), Salvatore Donadio (ICB-CNR), Alessandra Rocco (INO-CNR), Simona Mosca (INO-CNR), Maria Parisi (INO-CNR), Valentina Di Sarno (INO-CNR), Gianluca Notariale (INO-CNR) - a cura di: MoSeF – ICB-CNR,

Pietro Amodeo è Primo Ricercatore presso l’ICB-CNR, dove opera nel campo della Chimica Computazionale e della Chemoinformatica. Inoltre, dal 2015 ha creato e coordina la rete divulgativa MoSeF (Molecole Senza Frontiere, http://mosef.na.cnr.it) con la quale ha partecipato a numerosi eventi divulgativi locali e nazionali, incluse quattro edizioni di “Futuro Remoto” a Napoli, una del “Festival della Scienza” a Genova, e collabora attivamente con iniziative presso “Città della Scienza” a Napoli.


Stand B1 (pav. 7) - Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR4All#


Back
 
Dati aggiornati il 20/10/2019 - 17.32.19