Dal green alla tecnologia passando per l’astronomia: ecco (alcune) attrazioni di Maker Faire 2019

  15 Ottobre 2019  >   Eventi · Flash · Progetti · Protagonisti · Ultime notizie

Alcuni esempi delle affascinanti attrazioni che animeranno i padiglioni di Maker Faire 2019

Le scoperte in ambito tecnologico o scientifico sono dotate di un fascino straordinario, ma nella maggior parte dei casi bisogna fare uno sforzo di immaginazione per comprenderne il funzionamento: soprattutto per i non addetti ai lavori, è infatti molto remota la possibilità di vedere e toccare con mano i prototipi o seguire da vicino le fasi di sviluppo di un’idea

Per questo motivo, eventi come Maker Faire Rome sono un’ottima occasione per fare una scorpacciata di esperienze! L’edizione 2019 vedrà dispiegata una grande quantità di attività e attrazioni, adatte ad ogni fascia di età e ad ogni livello di conoscenza. Ecco qualche esempio.

Maker Faire Rome, precisamente nel padiglione 3, sarà possibile conoscere un ambizioso progetto di disinfestazione ecocompatibile nato dalla collaborazione tra l’Enea e la start up Biovecblok dell’Università di Camerino. Il bersaglio sono le zanzare tigre, responsabili della trasmissione di molte malattie: allo scopo di controllare le infestazioni sono stati creati degli individui maschi capaci di sterilizzare le femmine nel momento in cui si accoppiano con esse.

(foto: Pixabay)
(foto: Pixabay)

Sempre al padiglione 3 si potrà scoprire il progetto Container MIG (Military Innovative Greenhouse), finanziato dal Ministero della difesa – Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale Armamenti, da G&A Engineering, e con la partecipazione di ENEA. Si tratta della realizzazione, all’interno di un container navale standard ISO20, di una fattoria per la produzione di alimenti vegetali. Basato sulla coltura idroponica (senza suolo) ed illuminato a LED, il container può essere di supporto in zone estremamente ostili alla coltivazione o colpite da catastrofi naturali.

(foto: difesa.it)
(foto: difesa.it)

Un’atmosfera decisamente meno terrena, ma ugualmente affascinante, è invece quella del padiglione 7, che vedrà la celebrazione della missione Apollo con diverse esperienze interattive. All’interno dello spazio verrà anche esposto un campione di roccia lunare messo a disposizione dalla NASA.

(foto: NASA/Wikimedia Commons)
(foto: NASA/Wikimedia Commons)

E ancora, a Maker Faire Rome ci si potrà divertire a SportTech, nel padiglione 6: una sezione in cui la tecnologia incontra lo sport e nella quale sarà possibile mettersi alla prova anche praticamente in alcuni campi da gioco allestiti per l’occasione.

Robocup - Mondiale di calcio robotico
Robocup – Mondiale di calcio robotico

Non mancheranno inoltre ampi spazi dedicati all’arte: vi è dedicata un’intera sezione, MakerArt, in cui le forme di espressione si avvalgono dell’aiuto della tecnologia per massimizzare la loro potenza comunicativa. Inoltre l’artista romano Lucamaleonte realizzerà due graffiti usando la vernice Airlite, che grazie all’attivazione solare è in grado di ripulire l’aria circostante, catturando lo smog e riducendo il numero di batteri nocivi.

L’installazione Hysterical Machine di Bill Vorn 
L’installazione Hysterical Machine di Bill Vorn

Non perdere l’occasione di tuffarti in una full immersion nell’innovazione a Maker Faire Rome – the European Edition 2019: conoscerai maker indipendenti da tutto il mondo, istituti di ricerca tra i più all’avanguardia e una serie infinita di idee e progetti, tutti da scoprire. Ti aspettiamo dal 18 al 20 ottobre alla Fiera di Roma.